Arrmet debutta al London Design Festival

Dal 19 al 22 settembre Arrmet sarà rappresentante del Made in Italy alla prima edizione di I-MADE, esposizione dedicata alle eccellenze del design italiano curata da Giulio Cappellini e ospitata alla Saatchi Gallery, in centralissima posizione rispetto ai principali percorsi del London Design Festival.

L’esposizione prevede un itinerario sensoriale attraverso l’artigianalità, l’esperienza produttiva e i valori estetici del made in Italy.

Arrmet parteciperà, quindi, agli eventi del London Design Festival 2019 esponendo Piana di LucidiPevere, Kiyumi di Tomoya Tabuchi e Macka di Note Design Studio.

I prodotti d’arredo esposti da Arrmet, tutti disponibili per il mercato inglese e mondiale, sono il risultato di una ricerca estetica e funzionale, mirata al comfort e alla comunicazione di qualità produttiva e vivacità creativa del designer. Ne risultano prodotti altamente riconoscibili che creano una affascinante composizione scultorea all’interno di Saatchi Gallery.

Piana, programma di tavoli disegnato da LucidiPevere costituito da diverse forme e dimensioni, è un progettoche nasce attorno al tema della matericità. L’idea viene dalla volontà di estendere materiale, colore e finitura del piano anche alla struttura – sia essa a base centrale o a cavalletti per i formati rettangolari e ovali – restituendo un oggetto integro, robusto e monomaterico. Piana è, di fatto, un semplice telaio in metallo, uno strumento per architetti ed interior designer che possono completarlo e fonderlo nei popri progetti.

Il giapponese Tomoya Tabuchi ha disegnato per Arrmet una collezione dal nome Kiyumi, una parola giapponese che significa ‘arco’. È una collezione dalla grande complessità costruttiva, pur nella sua linearità con la sua sinuosa struttura in acciaio verniciato, nella quale sono innestati un sedile una spalliera in legno curvato. L’altissima tecnologia produttiva e l’attenzion.e al particolare sono percepiti dall’assenza di viti in vista

Le sedute Macka, ideate e disegnate dal team svedese di Note Design Studio, si ispirano al mondo naturale. Macka, infatti, in svedese è quel sasso che lanciato sulla superficie dell’acqua rimbalza. Le forme degli elementi che compongono le sedie e gli sgabelli della collezione rappresentano il perfetto Macka, con il quali tutti abbiamo, almeno una volta nella vita giocato. Sedie e sgabelli Macka sono ideali per le sale ristoranti, grazie al loro aspetto morbido ed invitante e alle dimensioni contenute. I braccioli sono progettati per abbracciare il corpo in modo confortevole e la congiunzione con lo schienale è la caratteristica fondamentale che crea un’espressione olistica di leggerezza ed eleganza.

L’appuntamento da non perdere durante il London Design Festival è I-MADE, tutti i giorni dal 19 al 22 settembre alla Saatchi Gallery.